it

Progetti/

IL WORK-WEAR ETICO DI COMBO

In collaborazione con Batna

Torino

In ogni Combo c’è una Reception, un Bar-Café e un Ristorante. E per lo staff che lì si muove tutti i giorni, abbiamo scelto grembiuli e marsupi di Batna Studio. Il collettivo composto da Giulia Nota e Arianna Merlo, nato a Torino dal 2011, si occupa di fashion design e capi sartoriali su misura e dal 2017 anche di work-wear.

 

Batna è una realtà giovane che lavora nel territorio, e oltre a uno sforzo di ricerca ha scelto una missione sociale importante: attivare percorsi nelle case circondariali.

 

Da questa scelta sono nati indumenti di cui andiamo fieri, soprattutto per tre motivi.

 

Anzitutto, sono colorati.

È stata una scelta. È la nostra identità, intanto. E quando abbiamo realizzato che gran parte della collezione Batna sarebbe stata prodotta a mano nei locali della sezione femminile del carcere Lorusso e Cutugno di Torino (insieme ad Extraliberi), c’è piaciuta ancora di più l’idea di portare lì dentro nuovi colori, i nostri, anche solo per qualche tempo.

 

In secondo luogo, sono pezzi unici.

Così funziona l’artigianato, certo: sono capi realizzati a mano. Ma in più, dati colori e fantasie, le lavoratrici si sono mosse liberamente nel combinare i tessuti. Qui un quadrato, qui una diagonale: nessun risultato è uguale a un altro se deriva da una creazione umana.

 

Infine, sono flessibili.

Abbiamo scelto due soluzioni: grembiuli e marsupi. Perché se un compito si può svolgere in maniera più snella, ci piace che lo sia. Così, al posto del grembiule, è possibile scegliere di indossare un marsupio al collo o alla vita, per essere più liberi nel muoversi e nel vestire.

 

Dalle mani di chi li ha cuciti alle mani di chi li userà tutti i giorni: ci piace che dentro ogni Combo si muova anche la filosofia di Batna.

Related Projects