it

Progetti/

TORINO SOCIAL IMPACT ART AWARD

Residenza artistica

Torino
1.09.2020 - 30.09.2020

A settembre Combo ospiterà a Torino i due artisti vincitori del bando “Quante Italie?”, ideato da Artissima e Torino Social Impact e rivolto ad artisti tra i 21 e i 35 anni con un background multiculturale e migratorio, sia in relazione alla storia familiare che alle esperienze professionali e formative.

 

Il bando è parte della prima edizione del progetto Torino Social Impact Art Award, che prevede una residenza di un mese e la produzione di una nuova opera video che rifletta sulla domanda che da nome al bando – Quante Italie? – confrontandosi in particolare con la città di Torino.

 

I due artisti – Caterina Erica Shanta e Liryc Dela Cruz – dormiranno e lavoreranno da Combo e nel corso della residenza seguiranno un intenso programma di visite alla scoperta della città e delle sue espressioni artistiche, culturali e sociali più significative. Il confronto quotidiano con l’eterogenea comunità che abita e frequenta gli spazi di Combo, così come la vicinanza sinergica con Porta Palazzo permetterà agli artisti in residenza di assorbire costantemente nuovi stimoli e ispirazioni.

 

GLI ARTISTI 

 

Caterina Erica Shanta, autoritratto nella gabbia dell’orso. Courtesy dell’artista

 

Nata in Germania nel 1986 da madre italiana e padre americano, Caterina Erica Shanta ha vissuto in diversi Paesi ed è stata a contatto con svariate comunità.

Artista e regista, sviluppa progetti cinematografici documentari con particolare attenzione ai sistemi mediali per la produzione e archiviazione di immagini.

Laureata in Arti Visive all’Università IUAV di Venezia, i suoi lavori sono stati presentati in diversi film festival e mostre d’arte contemporanea. Svolge attività di formazione nelle scuole da diversi anni, attraverso laboratori dedicati sia ai bambini sia agli adulti. I suoi lavori sono stati presentati in spazi espositivi e rassegne cinematografiche tra cui ricordiamo: Accademia di Belle Arti di Firenze (FI); Progetto Borca, Borca di Cadore (BL); PAV Parco Arte Vivente (TO); Lago Film Festival, (TV); MAMbo, Bologna (BO); Fabbrica del Vapore, Milano (MI).

 

 

Liryc Dela Cruz, ritratto dell’artista. © Photo: Igor Volkov

 

 

Nato nelle Filippine nel 1992, Liryc Dela Cruz si è laureato in Mass Communication all’Università di Davao, (PH). Trasferitosi in Italia nel 2017, ha vissuto per sei mesi a Torino, trasferendosi poi a Roma dove vive e lavora. Diverse sue opere sono state selezionate e proiettate in festival internazionali di cinema e mostre d’arte. Ha rappresentato l’Italia presso il Young Artist UK a Nottingham, è stato Editor in Chief della mostra Where is South a Palazzo Querini, Fondazione Ugo e Olga Levi nell’ambito dell’iniziativa Rothko a Lampedusa durante la 58a Biennale di Venezia, ha collaborato con il Festival del Cinema Mediterraneo di Roma come coordinatore del Progetto Methexis (2019). Recentemente è stato selezionato come uno dei giovani cineasti emergenti a rappresentare l’Italia nella sezione del festival Berlinale Talents durante il 70esimo Berlinale Festival Internazionale del Cinema. Parteciperà inoltre al Progetto INFRA dal 2020 al 2021 per il Teatro di Roma.

Partner

Related Projects